Khiva

5
(125)

Khiva e’ una delle città più affascinanti della regione, con le sue strutture in stile arabo con colori che variano dal celeste al turchese, è rimasta praticamente intatta dal XVI secolo.

Khiva si trova a soli 35 km da Urgench e la sua visita è sorprendente. La città, vitale e suggestiva, conserva edifici monumentali bellissimi: moschee, minareti, madrasse, palazzi e mercati.

Visitandola, ci si trova immediatamente in un altro mondo, come se il tempo per una volta fosse stato benevolo e avesse desiderato tramandare agli uomini tanta bellezza e armonia. Visita della cittadella di Khiva. Il compatto e affascinante centro storico, il più intatto in assoluto tra i centri della Via della Seta, enumera monumenti del XVII-XIX secolo: il complesso ‘Ichan Kala’ (Cittadella Interna)dove ci sono 56 monumenti storici, ne si puo’ visitare 16. Cittadella e’ rettangolare, ha 4 porte: Porta del padre, Porta del giardino, Porta dell’uomo forte, Porta di pietra e le mura con la lunghezza 2500 metri. La Madrassa Mukhammad Aminkhan (XIX secolo) e’ la piu grande scuola coracina di Khiva, ci sono 125 stanze che servivano per 250 studenti nella sua epoca. Il Minareto Basso (XIX secolo) dovrebbe essere il piu alto minarto, e’ diventato piu basso. Il centro commerciale Polvon Kori (XX secolo) ora e’ il centro turistico. Piazza principale dove ci sono Konya Ark – cittadella dei governatori, prigione, moschea estiva, moschea inverneale, zecca, residenza per governatori stranieri. La Madrassa Mukhammad Rakhimkhan II (XIX secolo) ora e’ museo della storia. Il Mausoleo Said Alauddin (XIX) secolo, era un grande santone nei 1200-1300, ogni giorno la gente locale arriva e fa’ beneficenza. La Madrassa Kozi Kalon (XX secolo) ora e’ museo degli strumenti musicale. Visita alla strada particolare, ci sono piccole madrasse (XIX-XX secoli) ora sono i centri degli artigiani dova fanno gli ogetti di legno e la seta vera di Khiva. La Madrassa Scergazikhan (XVIII seolo) e’ stato costruito dagli schiavi del governatore, nel 1800 e’ diventata il piu famosa madrassa di Khiva, la chiamavano ‘casa degli scienziati’. Il Mausoleo Pakhlavan Makhmud che e’ diventato il cimitero principale dei governatori anche. Monumento e’ splendido, ha una bellissima decorazione a piastrelle. Ogni giorni la gente arriva e fa’ pelligniraggio e sacrificcio. Pakhlavan Makhmud era un poeta, un filosofo e un leggendario lottatore che e’ diventato santo di Khiva. Per questo motivo gli sposi arrivano qui, prendono la benedizione del santo il giorno del loro matrimonio. La Madrassa e il Minareto di Islam Khodja (XX secolo), madrassa e’ museo degli arti aplicati, il suo minareto (57 metri) e’ il piu alto minareto dell’Uzbekistan. Prima Scuola Russa (XX secolo), ora e’ il museo delle foto vecchie dove si conosce la vita di Khiva cento anni fa’.    La bellissima Moschea di Juma, costruita nel X secolo e restaurato nel XVIII secolo. Ci sono 218 colonne di legno, ogni colonna e’ diversa dall’altra colla sua decorazione. Moschea ha il suo Minareto (47 metri). Visita ai piccoli musei: di Avesto, della natura, dei pittori. La Casa di Pietra (XIX secolo) e’  costruita come splendida alternativa alla Kunya Ark, consiste in alcune costruzioni intorno ad un cortile, ed è circondato da un alto muro. Ci sono 7 cortile e 150 stanze. Cammino su povimento con pietre originale (XIX secolo). Caravanseraglio (XIX) secolo. La Medrassa Allakulikhan (XIX secolo), Moschea Bianca (XVIII secolo) e Bagno Turco (XVIII secolo). Nella cittadella antica di Khiva, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, racchiusa da un perimetro rettangolare costituito da alte mura di mattoni, sono concentrati i principali monumenti storici.

Madrassa di Mukhammad Rakhim Khan a Khiva

La madrassa di Mukhammad Rakhim-khan II è una delle più famose e grandi madrasse a Khiva. La madrassa è dotata di un fatto unico che sono i due cortili. La madrassa fu costruita nel 1876 di fronte alla fortezza Kunya-Ark su ordine di Mukhammad Rakhim-khan II il quale fu noto come un sovrano colto e il protettore degli studiosi e dei poeti.
La madrassa di Mukhammad Rakhim-khan II è dotata di un ingresso esterno che accompagna nel primo cortile, limitato da un muro ciecco esterno e circondato dalle khudjra (le celle) nello spazio interno. Più avanti, nel cortile sorge la costruzione principale a due piani con un grande portale incorporato nella facciata centrale della madrassa. Leggi tutto…

Mausoleo di Said Alauddin a Khiva

l mausoleo di Seyid Alla-ut-din, uno dei monumenti più antichi di Khiva, situato un po’ in disparte rispetto alla via centrale, non si fa accorgere subito dai turisti, poiché il suo aspetto è molto semplice. In seguito ai numerosi rifacimenti il mausoleo è arrivato fino ai nostri giorni nell’aspetto notevolmente cambiato. E non ci rimane che ipotizzare sull’apparenza originaria del mausoleo e della data precisa della sua costruzione. Secondo la scritta presente sulla pietra tombale (se attendibile) lo sheikh Seyid Alla-ut-din morì nel 1303. Leggi tutto…

Il Minareto e la Moschea Juma a Khiva

Avvicinandoci al cuore dell’Ichan-kala osserviamo una snella torre che si innalza verso il cielo. È leggermente storta e si inclina verso sud, sovraponendosi sopra una grande struttura con il tetto piatto come una specie di custode che sorveglia il proprio tesoro. Questa torre è il minareto Djuma, mentre suo tesoro è la moschea Djuma (del Venerdì).
Il minareto alto 44 metri ha una semplice decorazione. Il suo tronco è avvolto in alcune fasce decorative, rivestite in mattonelle in ceramica smaltata. Nel XVIII s. il minareto fu ricostruito a capo al posto del precedente, crollato in seguito agli eventi storici. Ci sono 81 scalini all’interno del minareto che conducono nella sua parte alta da dove è possibile osservare il suggestivo panorama della città. Leggi tutto…

IL PALAZZO DI “NURULLABAY” a Khiva

Nel momento in cui nella città interna (l’Ichan-Kala) non ci rimase più spazio per la costruzione di grandi complessi di palazzi, il sovrano Mukhammad Rakhim Khan I fece costruire per i suoi figli i palazzi fuori città – “hauli”, dai blocchi di argilla (pakhsa). Circa più di un quarto di secolo dopo, il sovrano Seyyid Mukhammed Khan vicino a questi palazzi avrebbe fatto costruire la kurinishkhana. Leggi tutto…

Kibla TOZA BOG a Khiva

Kibla Toza-Bog è la residenza estiva fatta costruire su ordine di Mukhammad Rakhim-khan II (Firuz-khan). È situata a sud-ovest dell’Ichan-Kala, a 10 minuti di strada dalla città interna. Il nome viene tradotto come “Il giardino nuovo orientato verso la città sacra alla quale si rivolgono tutti i musulmani durante le preghiere”. Leggi tutto…

Porte d’ingresso nella Ichan-Kala a Khiva

Nell’Oriente hanno da sempre prestato grande attenzione alle porte d’ingresso nelle città poiché la loro imponenza doveva trasmettere la loro grandezza e la dignità.
Con l’andar dei secoli le porte di Khiva persero la loro funzione diffensiva e si trasformarono in un elemento dell’urbanizzazione. Leggi tutto…

Viaggio in Uzbekistan con tour operator locale, stagione viaggi in Uzbekistan Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre. Crea i tuoi viaggi in Uzbekistan con migliore tour operator locale | Tour Uzbekistan online tour operator

Vuotaci

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 125

No votes so far! Be the first to rate this post.